Sconfiggere il terrorismo: come l’Italia si difende dal pericolo attentati

La sconfitta militare dell’Isis in Siria , Iraq e Libia non prelude affatto alla sua scomparsa. L’Europa si prepara ad affrontare una possibile ulteriore escalation terroristica ad opera dei foreign fighters tornati a casa. Il ministro degli interni Miniti alla Camera dei deputati ha esposto le linee guida seguite dal nostro Paese in tema di sicurezza antiterrorismo . Il servizio di Ettore Guastalla

Da Baghdad a Mosul , viaggio nell’Iraq che si prepara al dopo Isis

In Iraq l’Isis controlla circa il 6 per cento del territorio e presto perderà anche gli ultimi quartieri di Mosul mentre due roccaforti di Daesh a est e sud ovest di Mosul sono circondate dal’ esercito regolare irakeno . La Nato si prepara ad una missione per gestire il prossimo scenario. L’Italia che ha già 1500 uomini sul terreno giocherà un ruolo primario. I nostri addestratori svolgono un ruolo essenziale nel contrasto a Daesh. Sulla diga di Mosul a pochi km dal fronte si stanno ultimando i lavori di messa in sicurezza. Il reportage di Ettore Guastalla e Alessandro Carboni

Il Vespucci segreto. Il viaggio della nave più bella del mondo verso le americhe

L’Amerigo Vespucci, vanto della nostra marina Militare sta partendo per un lungo viaggio che la porterà nelle Americhe, Canada e Stati Uniti. Per sei mesi il veliero toccherà i porti del Nuovo continente portando un pezzo d’Italia oltre l’oceano Atlantico. Ettore Guastalla e Paolo Cicerchio hanno accompagnato il Vespucci nell’ultima tratta italiana alla ricerca dei luoghi più segreti e caratteristici dello straordinario veliero

Italian Special Forces

Nella caccia all’uomo nelle campagne di Molinella alla ricerca del Killer Igor sono impegnate anche le forze speciali. Uomini preparatissimi veterani dell’Afghanistan e dell’Irak pronti ad intervenire in ogni tipo di situazione contro qualunque minaccia, terroristica o criminale. Chi sono quanti sono chi li comanda? Ettore Guastalla ha passato una giornata con loro nel poligono di Persano con il Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano

Per la prima volta vola in pubblico l’F35 italiano

​L’F35 italiano ha fatto il suo primo volo pubblico in occasione della festa dell’Aeronautica che si è tenuta alla presenza del capo dello Stato Mattarella nella base di Gioia del Colle

Sempre oggi sono stati celebrati anche i 100 anni della caccia italiana nata con Francesco Baracca nel 1917 quando l’areonautica militare non esisteva ancora e i piloti dipendevano dall’esercito. In questa occasione sopra Gioia del Colle hanno volato i caccia Eurofighter dei gruppi di volo di Grosseto, Gioia del Colle, Trapani ed Amendola. L’F35 scortato dagli Eurofighter si è mostrato per la prima volta in pubblico. Si tratta di uno dei primi esemplari costruiti completamente in italia, nello stabilimento di Cameri (Novara).

I foreign fighters tornano a casa. Come ci difendiamo dal terrorismo

Come combattere il terrorismo jihadista in rotta sui fronti di Mosul e Raqqa? I Balcani sono un centro di reclutamento e di possibile riorganizzazione dell’Isis a pochi passi da casa nostra. L’Italia si difende dal ritorno dei foreign fighters non soltanto con l’intelligence, le forze armate e le forze dell’ordine, ma anche cercando di andare alla radice dei problemi. Ettore Guastalla