Italian Special Forces

Nella caccia all’uomo nelle campagne di Molinella alla ricerca del Killer Igor sono impegnate anche le forze speciali. Uomini preparatissimi veterani dell’Afghanistan e dell’Irak pronti ad intervenire in ogni tipo di situazione contro qualunque minaccia, terroristica o criminale. Chi sono quanti sono chi li comanda? Ettore Guastalla ha passato una giornata con loro nel poligono di Persano con il Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano

Per la prima volta vola in pubblico l’F35 italiano

​L’F35 italiano ha fatto il suo primo volo pubblico in occasione della festa dell’Aeronautica che si è tenuta alla presenza del capo dello Stato Mattarella nella base di Gioia del Colle

Sempre oggi sono stati celebrati anche i 100 anni della caccia italiana nata con Francesco Baracca nel 1917 quando l’areonautica militare non esisteva ancora e i piloti dipendevano dall’esercito. In questa occasione sopra Gioia del Colle hanno volato i caccia Eurofighter dei gruppi di volo di Grosseto, Gioia del Colle, Trapani ed Amendola. L’F35 scortato dagli Eurofighter si è mostrato per la prima volta in pubblico. Si tratta di uno dei primi esemplari costruiti completamente in italia, nello stabilimento di Cameri (Novara).

Libano del sud. Portolano: il generale italiano che ha reso tranquilla la frontiera con Israele

La frontiera tra Libano ed Israele, dove sono state combattute innumerevoli guerre sanguinose oggi è uno dei posti più tranquilli del medio oriente, nonostante la presenza di Hetzbollah, e la vicina Siria. La ragione di questa tranquillità sta nella efficacia della missione dell’Onu Unifil, 12.000 uomini di 40 nazioni, tra cui l’Italia, comandati dal generale italiano Luciano Portolano